Materie prime: petrolio e metalli non ferrosi, mercato cauto in attesa dei nuovi dati sull’economia cinese

I mercati delle materie prime più seguite in questo blog (commodities molto legate ai cicli economici) hanno chiuso la settimana in modo cauto, dopo una buona intonazione dei primi giorni e nelle ultime settimane. L’arretramento delle quotazioni dell’euro verso dollaro può aver avuto qualche peso, come abbiamo avuto spesso modo di rilevare di recente, ma questa volta c’erano altri fatti, a nostro avviso, a suggerire prudenza.

Oltre al raggiungimento di importanti livelli tecnici, ciò che può aver temporaneamente frenato l’entusiasmo degli operatori, nella seconda parte della scorsa settimana, sono due fatti precisi, uno dei quali ormai imminente. Si tratta, da un lato, della comunicazione dei dati cinesi su produzione industriale, vendite al dettaglio e inflazione, che saranno pubblicati domani (Domenica 9 dicembre). I traders, probabilmente, hanno preferito attendere ulteriori conferme di un effettivo “bottom” della congiuntura cinese ed altri segnali positivi per il prossimo futuro, prima di spingere ulteriormente le quotazioni.

L’altro fatto che deve aver fatto preferite una prudente attesa, dopo il forte rialzo dei prezzi delle materie prime avvenuto nelle ultime settimane, è la prossima riunione di politica monetaria della Federal Reserve americana, prevista per l’11-12 dicembre. Si tratta di evento di importanza particolare, in questa occasione, per verificare l’orientamento futuro della Fed e le modalità di continuazione dell’ultimo programma di acquisto di titoli legati a mutui ipotecari avviato in settembre ed in scadenza a fine dicembre.

I nuovi reports settimanali su euro-dollaro, metalli non ferrosi ed acciaio saranno terminati tra breve e pubblicati tra domani e lunedì 10. Le imprese interessate ad una prova valutativa gratuita possono farne richiesta contattando:

email  mg@mercatiefuturo.com
telefono  338 4350990

Per coloro che fossero interessati a conoscere le nostre opinioni sui mercati a partire da febbraio 2011, alla nascita di questo blog, allo scopo di verificare le affermazioni, previsioni, analisi pubblicate, rinviamo agli “Archivi”.

Mercati e Futuro ora ha anche una pagina Facebook :

http://www.facebook.com/mercatiefuturo