Non Ferrosi, mercato debole, ma non privo di sorprese

Tanta incertezza e mercato a due velocità per i metalli non ferrosi, la scorsa settimana, con alluminio e zinco in netto rialzo e il resto del comparto in discesa, al London Metal Exchange.

Situazione paradossale, visti i buoni dati economici comunicati in Cina e Stati Uniti venerdì scorso e la rinnovata debolezza del dollaro, che ha proiettato l’euro di nuovo oltre 1.1400 del tasso di cambio EUR/USD.

Le sorprese, tuttavia, non sono mancate.

L’alluminio si riprende dal torpore e, dai minimi recenti (1.480$) risale fino a un passo da 1.550 $, il massimo da due settimane.

ALLUMINIO-300x168

Le cronache hanno attribuito il fatto alla discesa delle scorte, alla cancellazione di warrants e ai più recenti dati economici cinesi e americani ma, a ben guardare, la ragione del rialzo potrebbe anche essere diversa e non necessariamente legata a un contesto più favorevole o a migliori fondamentali.

Secondo fonti autorevoli e attendibili del periodo recente, infatti, un unico operatore controllerebbe più della metà delle scorte LME, con possibili conseguenze che si possono facilmente immaginare.

zinco_primario

Il già citato zinco si riprende un’altra volta con vigore e, lui sì, aiutato da un miglior rapporto domanda-offerta, soprattutto in una prospettiva futura, guadagna quota fino quasi al delicato valore di 1.880 $, resistenza che, una volta vinta, potrebbe proiettare il metallo, finalmente, sopra i 1.900 $, livello intatto dalla scorsa estate.

rame_4

Rame, nichel, piombo e stagno, al contrario, sono stati generalmente deboli, con prezzi in ritirata e prossimi a supporti pericolosi in relazione alle possibilità di proseguire il cammino di ripresa dei corsi iniziato in gennaio (a proposito del quale, peraltro, restiamo ottimisti).

Anche per ciascuno di questi altri metalli, tuttavia, la situazione sembrerebbe meno limpida di quanto si possa pensare, più complessa rispetto a ciò che appare in superficie.

Una situazione da leggersi anche tra le righe di alcune dinamiche delle scorte, ad esempio, o in riferimento all’esposizione di certi operatori sul mercato internazionale; oppure, ancora, in relazione a possibili evoluzioni non scontate del quadro dei fondamentali. 

Il mercato dei metalli non è certamente nuovo alle più varie sorprese, che sono sempre in agguato dietro le quinte e la routine ma, al di là dei fatti specifici di ciascun metallo, ci par di leggere in ciò, più in generale, un certo ritorno dell’interesse verso questo settore, all’apparenza negletto.

A volte le apparenze ingannano.

Qui ci fermiamo, per i lettori del Blog, ma invitiamo le aziende che ci leggono e desiderose di meglio approfondire la nostra visione delle cose, ad una prova gratuita dei nostri Report.

Prova gratuita dei nostri Report? Contattate:

           mg@mercatiefuturo.com

alluminio_1

Sono attualmente disponibili i Report su:

RAME

ALLUMINIO

ACCIAIO

NICHEL

ZINCO

PIOMBO

VALUTE (EURO/DOLLARO)-PREZIOSI-PETROLIO