Le tendenze dei mercati e l’ANALISI TECNICA CANDLE MODEL, Webinar gratuito

selftradinganalisi

Giovedì 17 settembre, dalle ore 18:00 alle 19:00 si svolgerà il primo webinar gratuito di presentazione dell’analisi Candle Model, tenuto da Giacomo Moglie (SELFTRADING), autore del recentissimo libro di analisi tecnica dei mercati intitolato, appunto, “l’Analisi CANDLE MODEL – Le straordinarie potenzialità delle candele giapponesi rimaste nascoste”.

copertina libro

Questo webinar, nato dalla collaborazione tra l’autore e Traderlink, è gratuito e gli interessati potranno partecipare liberamente, collegandosi al link:

http://videoliveimage.com/onair.php?codconferenza=GM1709

Durante il webinar verranno presentati la filosofia del nuovo approccio e le linee guida dei 9 Modelli grafici – inediti – che ne sono alla base, con numerosi esempi applicativi sugli strumenti finanziari più diffusi.

foto bis

                                     Giacomo Moglie

                                        http://www.selftrading.it/
               https://www.youtube.com/user/SELFTRADING1

L’autore, Giacomo Moglie, ci ha inviato oggi diversi esempi concreti del suo metodo di analisi, applicata ai mercati. Tra questi ne abbiamo scelti due, petrolio e euro-dollaro, temi particolarmente cari ai nostri lettori e ai nostri clienti. Pubblichiamo di seguito, pertanto, le analisi di Giacomo Moglie su Petrolio ed Euro-Dollaro, per Mercati e Futuro.

PETROLIO WTI

“Il petrolio (WTI) ha fornito nuovi elementi interpretativi proprio di recente. Il Modello di lungo periodo attivo sino alla fine della prima settimana di settembre 2015 era di orientamento ribassista, chiamato Boomerang, che richiamava una discesa sino al compimento del test del minimo del dicembre 2008, a 36,18 dollari. La massima pressione in debolezza vista il 24 agosto lo ha spinto sino a 37 Dollari e ¾, giusto un dollaro e mezzo sopra al minimo di fine 2008, per poi mettere a segno una robusta reazione. Posto che è ancora possibile un nuovo passaggio nell’area di minimo già visto, tuttavia i segnali contingenti parlano di un’uscita dal trend/segnale ribassista mensile avvenuta venerdì 4 settembre. Ciò ipotizza d’ora in avanti un maggiore bilanciamento delle aspettative, che includono un ritorno sui 62,50 dollari dove rimane aperto un obiettivo rialzista di calibro settimanale.

L’elastico dei prezzi resta incardinato tra l’area compresa tra i 36 ed i 62,5 dollari, privilegiando per qualche tempo a venire la raccolta di segnali di breve, tanto quelli rialzisti come quelli di debolezza. Questo scenario di ampia stabilizzazione troverebbe interruzione sotto i 36 dollari, dove registreremmo nuovamente un segnale ribassista, al vaglio sulle chiusure mensili, nel caso, come sempre accade nel monitoraggio direzionale effettuato con l’analisi Candle Model.

EURO-DOLLARO

Diversa la struttura tecnica del cambio Eur/Usd, di indole erratica già da qualche mese, di rientro – al momento − nell’area baricentro dopo il sell-off recente di Dollari che ha determinato la temporanea impennata del cambio sino area 1,17.

La segnaletica attuale indica ancora in corso un Modello parzialmente ribassista di calibro mensile ed anche settimanale. Quest’ultimo, protetto a 1,1715, illumina un percorso di debolezza intanto sino area 1,0550. L’imminente decisione dei tassi in Usa potrà conferire un aggiornamento dei parametri. Quello che tuttavia non darei per scontato è che i Dollari sono solo da comprare, in ogni caso. Sensazione che è stata resa granitica dal movimento di continuo apprezzamento che dall’estate dell’anno scorso alla primavera di quest’anno il Biglietto verde ha registrato. Ma quando arrivano, i nuovi segnali vanno colti. Con l’analisi Candle Model, suggerisco”.