Euro/dollaro, rame, alluminio: breve commento ore 21:40

L’euro accorcia le distanze di un altro passo rispetto ai minimi dei primi di ottobre, di nuovo nel modo lento e faticoso che ne ha caratterizzato l’andamento degli ultimi tempi. Siamo ancora fiduciosi di poter vedere realizzato il nostro obbiettivo minimo di 1.2900 – 1.2800 indicato nei primi mesi del 2011 per tutto l’anno in corso. Per il momento supporto in zona 1.3330 e barriera difficile, a nostro avviso, in area 1.3525. In altre parole, anche un eventuale rimbalzo avrebbe vita breve in vista di quest’ultimo numero mentre, verso il basso, la strada è aperta e potrebbe essere ancora lunga, almeno stando ai chiari segnali di sempre più diffuso apprezzamento del dollaro USA su tutto il mercato valutario e non solo contro euro. Lunga non vorrà dire facile, ovviamente, ed attendiamoci le solite mille finte e giravolte prima che le tendenze emergano con chiarezza.

Poco da dire sul rame che continua a dibattersi nella fascia di prezzi da tempo indicata di 7.800 – 6.500$. Ricordiamo che secondo le nostre attese prevalenti tale fascia avrebbe dovuto tenere almeno fino a fine d’anno e solo in via subordinata avevamo formulato un’alternativa peggiore, con minimi tra 5.500 e 4.700$. Per gli interessati alle nostre indicazioni dai primi mesi 2011 rinviamo alle rispettive “Categorie” ed all’ “Archivio”.

Per quanto ci riguarda c’è più da dire sull’alluminio, che ha varcato anche i minimi previsti (2.090) e si trova ad un passo da quota 2.000 $. Ricordiamo la nostra vecchia previsione di una chiusura d’anno in zona 2.200$ ormai sottoposta a verifica, a breve. Il superamento della delicata zona 2.000$ potrebbe vedere una successiva caduta verso l’obbiettivo di 1.960$. Anche qui, per quanto detto in passato, rinviamo a “Categorie” ed “Archivio”.

Ricordiamo in ultimo di aver previsto la discesa dei prezzi dei metalli non ferrosi dai massimi dei primi mesi dell’anno.

Richiesta prova gratuita servizi

Le aziende del settore possono richiedere copia gratuita dei nostri reports (per due settimane) a:

mg@mercatiefuturo.com