Metalli non Ferrosi: pubblicazione estratti da Report settimanale (4-8 marzo 2013)

Pubblichiamo di seguito brevi passi dalle nostre previsioni settimanali sui prezzi di Rame, Alluminio, Nichel, Zinco, Piombo, riferite al periodo 4 marzo-8 marzo ed inviate ai nostri clienti Domenica 3 marzo 2013.

Prezzi London Metal Exchange a 3 mesi.

RAME

“(…) La dinamica ribassista non è riuscita a spingere i prezzi al di sotto del valore di supporto di 7.600 ed i corsi si sono sempre mantenuti al di sopra di quota 7.650.

L’area compresa tra 7.600 e 7.270 $ è di grande importanza, a livello “storico” e dovrebbe, a nostro avviso, segnare per il momento i confini del potenziale deprezzamento del metallo rosso, anche in caso di turbolenze sui mercati.

Solo situazioni di vero e proprio “shock” potrebbero spingere il prezzo del rame oltre la “forbice” sopra indicata.

Verso l’alto, per ora, livelli tra 7.880 e 8.010 dovrebbero agire come significativa resistenza nelle fasi di rimbalzo/apprezzamento.

Per scenario e dinamica di lungo periodo rinviamo ai nostri reports annuali e mensili.”.

ALLUMINIO PRIMARIO

“(…) L’area di 1.950 $ è stata raggiunta, come indicato nel precedente report. Non è stata violata, altrimenti i prezzi avrebbero potuto avvitarsi fino a 1.880. A questo punto ci sarebbe da attendersi, secondo i nostri sistemi, un andamento tra massimi in area 2.010-2.030 e minimi in zona 1.910-1.930.

Il valore di 1.950 $ sarà decisivo nell’orientare la dinamica dei prezzi, qualora esso venga o non venga abbattuto. In altre parole, la permanenza al di sopra di tale livello dovrebbe portare alla parte alta del “range”indicato sopra, la violazione di detto livello, al contrario, spingerebbe verso quella bassa.

Per scenario e dinamica di lungo periodo rinviamo ai nostri reports annuali e mensili.”.

NICHEL

“(…) Vista la chiusura in prossimità di un livello storico di grandissima importanza come 16.500, dobbiamo ribadire quanto affermato la scorsa settimana:

“Il livello di 16.500 resta, come sempre, linea di demarcazione di grande importanza che, una volta superata, potrebbe dare il via ad ulteriori liquidazioni con obiettivo l’area 15.800-15.500$. Verso l’alto,a questo punto, la zona 17.600 dovrebbe limitare qualsiasi rimbalzo.

Per scenario e dinamica di lungo periodo rinviamo ai nostri reports annuali e mensili.”.

ZINCO

“(…) Come affermato la scorsa settimana: “il livello di 2.060 $ sarà  linea di demarcazione di una certa importanza che, una volta superata, potrebbe dare il via ad ulteriori liquidazioni con obiettivo l’area 1.980-1.950 $”.

A seguito del superamento di questo valore dovremmo attenderci il compiersi della dinamica conseguente, a meno di un rapido recupero di quota 2.060 che potrebbe scongiurare l’evoluzione negativa indicata.

Verso l’alto, a questo punto, la zona 2.080 $ dovrebbe limitare eventuali rimbalzi.

Per scenario e dinamica di lungo periodo rinviamo ai nostri reports annuali e mensili.”.

PIOMBO

“(…) La scorsa settimana avevamo affermato:

“Il livello di 2.290 $ sarà  linea di demarcazione di una certa importanza che, una volta superata, potrebbe dare il via ad ulteriori liquidazioni con obiettivo l’area 2.180 $”.

La strada ipotizzata si sta compiendo ed il prezzo del metallo è precipitato fino alla zona dei 2.225 $. L’indicato livello di 2.180 dovrebbe, tuttavia, fornire un discreto supporto, impedendo altre cadute violente, per un po’.

Verso l’alto, a questo punto, la zona 2.320 $ dovrebbe limitare eventuali rimbalzi.

Per scenario e dinamica di lungo periodo rinviamo ai nostri reports annuali e mensili.”.

Invitiamo le imprese che ci leggono ad un periodo di prova gratuita dei reports su metalli non ferrosi e cambi. Per attivare la prova basta farne richiesta a:

mg@mercatiefuturo.com