Rottami di Metalli Ferrosi e non Ferrosi: mercato ancora debole, ma in recupero, selettivo

A causa di un impegno di lavoro che ci ha portati per due giorni fuori sede, pubblichiamo in ritardo le consuete righe sul mercato dei rottami (riferite alla settimana 28 gennaio-1 febbraio).

Un primo segnale di selettivo miglioramento dei prezzi ha caratterizzato le più recenti contrattazioni sul mercato dei rottami metallici, anche se in modo selettivo e non diffuso a tutto il comparto. Questi i primi commenti dell’amico Natoli di FTMercati, che abbiamo sentito al telefono oggi, per l’ormai consueto aggiornamento settimanale.

La crisi continua, senza dubbio, ma si è rilevato un recupero dell’attività e dei prezzi dei rottami di rame, di ottone e di inox (quest’ultimo in ripresa grazie al rialzo segnato di recente dai prezzi del nichel al London Metal Exchange).

Ancora debole, al contrario, l’alluminio, appesantito dalle quotazioni LME per primario e secondario, mentre le attese di ulteriori discese dei prezzi del ferro e la volatilità di questo metallo hanno condizionato il mercato dei ferrosi che, nonostante tutto, ha mostrato un leggero miglioramento nelle quotazioni.

Il Report sui Rottami elaborato settimanalmente da FTMercati è un documento ampio e molto dettagliato, contenente analisi dello scenario, andamento del mercato nazionale, indicazioni e previsioni molto precise e specifiche sia per ciascun tipo di metallo che per le diverse tipologie di rottame. Il Report consta di 15-20 pagine di grande utilità.

Richiedetelo in prova gratuita anche tramite:

mg@mercatiefuturo.com