Metalli non ferrosi, inizio d’anno in ordine sparso: Rame e Zinco in rialzo, Nichel in calo, Alluminio erratico

Pubblichiamo qualche brano dai nostri ultimi Report Settimanali

R A M E

PREVISIONE (prezzi a 3 mesi LME)

L’azione combinata dell’alleggerimento delle tensioni, dopo la firma dell’accordo USA-Cina e di migliori dati economici cinesi, comunicati venerdì, ha portato ad un rialzo delle quotazioni oltre i 6.300$, cui ha poi fatto seguito una chiusura in correzione.

Ricordiamo che il mercato tenderà a rallentare fino a fermarsi, viste le prossime festività cinesi, che avranno inizio il 25 gennaio, con il Capodanno lunare. Pertanto, per meglio valutare le prospettive del metallo rosso, occorrerà attendere il ritorno al lavoro in massa dei traders cinesi, a febbraio avanzato (al termine del periodo di chiusura, previsto per fine gennaio, il ritorno alla normale operatività sarà lento e graduale).

Viste e considerate tutte le condizioni dell’attuale scenario, riteniamo probabile un movimento dei prezzi, a breve termine, in un’area di valori compresa tra:

                                                                    (…)

Per scenario e dinamica di lungo periodo rinviamo ai nostri report annuali e mensili.

Z I N C O

PREVISIONE (prezzi a 3 mesi LME)

Cocente delusione per i ribassisti che, sulla base di attese negative per i fondamentali dello zinco, avevano insistito, con decisione nelle vendite.

Lo scenario di questo metallo è ambiguo, come si vedrà nelle considerazioni che seguono e il mercato suggerisce un atteggiamento meno univocamente negativo o almeno aperto alle sorprese.

Le scorte, infatti, restano al minimo da circa 20 anni, con una lunga linea di tendenza al ribasso iniziata nell’ultimo trimestre 2015. Le scorte ufficiali (e visibili), ovvero quelle dell’LME, della borsa di Shanghai e quelle detenute dai produttori si attestano a circa 1.1 milioni di tonnellate, ovvero circa 30 soli giorni di consumi. Peraltro, anche nel caso dello zinco, come per altri metalli, potrebbe essere fuorviante guardare alle sole scorte LME, mentre è probabile che ci sia una certa quantità di metallo depositato fuori dal circuito della Borsa di Londra.

C’è da dire, d’altra parte, che le stime per il futuro bilancio tra domanda e offerta globali sta mutando verso un surplus, dopo anni di deficit.

Occorre poi considerare che le tariffe pagate dalle imprese minerarie ai raffinatori sono molto elevate, (…)…

La produzione di minerale, peraltro, è in sensibile aumento e il differenziale tra le diverse scadenze contrattuali è sceso significativamente, ma ora tende a rimbalzare dai recenti minimi.

Viste e considerate tutte le condizioni dell’attuale scenario, riteniamo probabile un movimento dei prezzi a breve termine, in un’area di valori compresa tra:

(…)

Per scenario e dinamica di lungo periodo rinviamo ai nostri report annuali e mensili.

NICHEL

PREVISIONE (prezzi a 3 mesi LME)

Quotazioni in sensibile discesa, dopo alcuni tentativi rialzisti. Il nichel è stato il miglior metallo, quanto ad aumento dei prezzi nel 2019 e tra gli operatori c’era un certo ottimismo anche sulle prospettive del 2020. Tuttavia, uno straordinario e improvviso aumento delle scorte, raddoppiate in poco più di un mese, ha decisamente raffreddato gli entusiasmi dei traders.  Circa 120.000 tonnellate di metallo hanno fatto ingresso nei magazzini LME.

Le importazioni cinesi di minerale sono in forte aumento, mentre quelle di metallo raffinato sono in declino, (…)…

I fatti sopra descritti hanno portato ad un forte calo dello spread tra prezzo cash e contratto a tre mesi, (…)…

Nonostante tutto, a nostro avviso, i fondamentali del metallo restano interessanti, soprattutto per la positiva tendenza dell’inox in Cina. Il calo dei prezzi e l’aumento delle scorte potrebbero essere dovuti a un momentaneo riequilibrio del mercato, legato anche allo spread tra scadenze ed alla convenienza nel riportare metallo presso i magazzini LME, da altri magazzini.

Viste e considerate tutte le condizioni dell’attuale scenario, riteniamo probabile un movimento dei prezzi, a breve termine, in un’area di valori compresa tra:

(…)

Per scenario e dinamica di lungo periodo rinviamo ai nostri report annuali e mensili.

ALLUMINIO PRIMARIO (LME 3 Mesi)

La produzione cinese annuale di alluminio ha rallentato nel 2019, per la prima volta in 10 anni, portandosi a 35.04 milioni di tonnellate, ma occorre dire che il mese di dicembre ha visto una forte inversione della tendenza, con un aumento record assoluto.

Il mercato è bloccato, con deboli oscillazioni di prezzo nei due sensi, in area 1.800$, mentre prevale sempre il pessimismo dovuto agli accessi di offerta presenti nel mondo, che sono ancora una delle poche certezze riguardo ai fondamentali di questo metallo.

Opaca e ambigua rimane la situazione delle scorte LME, che continuano a subire forti variazioni, che parrebbero (ancora una volta) aver poco a che vedere con i fondamentali del metallo e molto di più con dinamiche (…)…

Si parla, inoltre, di una ingente presenza di scorte fuori dal circuito della borsa di Londra.

Viste e considerate tutte le condizioni dell’attuale scenario, riteniamo probabile un movimento dei prezzi a breve termine, in un’area di valori compresa tra:

(…)

Per scenario e dinamica di lungo periodo rinviamo ai nostri report annuali e mensili.

Per leggerci, registrateVi nel nostro sito, richiedendo una prova gratuita del servizio.


http://www.mercatiefuturo.com/

I Report utilizzati da centinaia di aziende, tra cui diverse multinazionali.

Per essere informati su tendenze e previsioni, per contrattare in modo più informato e consapevole, per discutere e replicare alle argomentazioni dei fornitori.

PRENOTATE  UNA PROVA GRATUITA  DEL SERVIZIO REPORT, REGISTRANDOVI NEL SITO O SCRIVETE A:     mg@mercatiefuturo.com                                            

Le prove gratuite riguardano le sole previsioni settimanali. I Report Mensili e Annuali (con previsione a 12 mesi) restano riservati in esclusiva ai clienti.