Petrolio (WTI), prezzi in discesa: sarà violata l’area dei 100 $?

Il comportamento dei prezzi petroliferi è, per il momento, in linea con la nostra previsione del 12 luglio di cui parlammo nell’articolo intitolato:

Petrolio: top dei prezzi imminente?

Domani, a seguito della riunione di politica monetaria della Federal Reserve, vedremo se il movimento correttivo della fase rialzista culminata nel massimo del 19 luglio scorso (in area 109$) si trasformerà, definitivamente, in cambio di direzione, con possibile violazione del supporto situato a 100.00 $ ed eventuale nuovo obiettivo quota a 92.00.

Per il momento possiamo notare due fatti: da un lato il mercato ha cominciato, finalmente, a tenere in qualche conto il rallentamento cinese e non soltanto i fattori di spinta rialzo (geopolitica, dinamica delle scorte), dall’altro sono emerse evidenti prese di beneficio e, pare, una scarsa propensione ad assumere nuove posizioni rialziste ai valori massimi raggiunti.

Su questo tema si veda anche l’articolo del 22 luglio, intitolato:

Euro-Dollaro, Oro, Petrolio: tre scommesse per fine anno

Ricordiamo, infine, le nostre promozioni di luglio.

Per i privati:

Euro-Dollaro, Oro, Mercato dei Cambi: Promozione Speciale Luglio 2013, VALIDA SOLO PER I PRIVATI

Per le aziende:

METALLI NON FERROSI E ACCIAIO: REPORT IN OFFERTA PROMOZIONALE FINO AL 31 LUGLIO

mg@mercatiefuturo.com